domenica 5 ottobre 2014

Siete così tante, qual è quella giusta?


Sono alla ricerca di un degno notebook da regalarmi per natale e come ogni volta che decido di acquistare un PC (cosa che accade molto di rado, non pensate che sia ricco), vado ad inoltrarmi nella selva di informazioni attorno alle specifiche dei componenti.

Il componente principe del PC è ovviamente la CPU, è da essa che vengono eseguite tutte le operazioni, ovviamente in combutta con cache, RAM, hard disk e GPU.
Comunque, utilizzando molto l'hyperthreading e facendo uso pesante della CPU quando compilo (sì, compilo anche sul notebook ahimè), la scelta deve essere azzeccata e precisa. 
Per cui via a spulciare informazioni utili per il migliore acquisto possibile e visto che ormai mi sono fatto una decente cultura al riguardo, ho deciso di condividere con voi quanto ho imparato o, per lo meno, estrapolare un succo di ciò che è realmente utile per orientarsi all'acquisto.

Bene, con l'immagine iniziale vi ho spoilerato la mia decisione in merito all'annosa questione Intel vs AMD, non vi annoio sul perché ho deciso così. Ah no, invece vi annoio eccome. 
Partiamo dalla considerazione che chiunque si spacci come portatore della verità assoluta è un ciarlatano perché diverse CPU di differenti brand offrono tipologie di prestazioni differenti per usi differenti. Il discorso è complicato, proverò a tirare giù qualcosa di semplicistico, anche perché di nm, di bench analizzati al centesimo e roba simile ce ne facciamo ben poco al momento.

L'aspetto più importante da menzionare è che gli Intel hanno in genere una GPU integrata (Intel HD Graphics), mentre gli AMD possono avere fino ad 8 core ed un clock generalmente superiore (generalmente!).

Cosa significa? Semplice, mentre le CPU Intel sono generalmente più adatte a chi utilizza il PC per il puro gaming, quelle AMD sono pensate per fa massiccio uso del multitasking o chi utilizza programmi che richiedono tanta capacità di computazione (rendering o compilazione ed esempio).

Facendo sempre un discorso generico, le CPU Intel hanno i core stand-alone (ossia presi uno per volta) in linea di massima più potenti dei singoli core AMD. In soldoni 4 core Intel non equivarranno (quasi) mai a 4 core AMD ed è solitamente anche per questo che esistono le CPU ad 8 core per AMD, mentre per Intel troverete il multithreading.

Discorso multithreading: il threading di un core è il flusso di processi che elabora. Intel supporta per le CPU i7 il multithreading che raddoppia il flusso di processi per ogni core, virtualizzandone, così, il doppio.
Essendo una tecnologia Intel, non la vedrete su CPU AMD.

Qual è migliore dunque?




Come detto sopra non ho la risposta io, come non ce l'ha nessun altro. Dipende dall'uso che ne fate, ma anche qui è relativo perché gli 8 core che può offrirvi AMD per tanta richiesta di computazione, può offrirveli anche Intel con una CPU quad core con multithreading.
Discorso inverso, una CPU pensata per il gaming può offrirla anche AMD a patto e condizione che ci sia una scheda video decente affiancata ad essa.

Per il discorso del core singolo più reattivo di Intel, beh, con la tecnologia che avanza ed i software che migliorano, la differenza sul core 0 diventa sempre meno percettibile. Lo scatto in una gara di 1/4 di miglio alla Fast and Furious diventa irrilevante perché, perdonatemi la metafora automobilistica, i cavalli sono tanti sia per Intel che per AMD. Avere un'auto da 350cv o da 380cv cambia ben poco
Il discorso reggeva qualche anno fa dove avere un'auto (o una CPU) da 70cv o da 100cv significava una corposa differenza.

Metafore automobilistiche a parte, dopo 7 anni di AMD ho deciso di tornare ad Intel perché, uhm, ho ho voglia di cambiare, ho voglia di giocare un po', voglio vedere i driver Intel in funzione su sistemi Linux e, perché no, provare a compilare su Intel e vedere le differenze su AMD. Per cui arriva un altro paragone, quello centrale di questo post: quale modello di CPU Intel è migliore per il mio PC?



Scarto a priori le CPU Atom (pensate per i netbook), Celeron (pensate per le fasce economiche) e le Core 2 (ormai obsolete), voglio concentrarmi su quelle di fascia iX.
Esistono 4 modelli relativi alla fascia iX: Intel Core i3, Intel Core i5, Intel Core i7 e Intel Core i7-Extreme. La potenzia di calcolo sale progressivamente all'aumentare del numero progressivo, quindi un i7-Extreme sarà in linea di massima più potente di un i7 che sarà in linea di massima più potente di un i5 che sarà in linea di massima più potente di un i3.
Quante linee di massima!

Cominciamo ad analizzarle tutte, dalla i3 alla i7-Extreme.

Intel Core i3




Gli Intel Core i3 sono CPU presentate agli inizi degli anni '10 (i 2010, mica i 1910!), figlie dei vecchi Core 2. Hanno molto di quell'architettura di CPU, ma allo stesso tempo differiscono per una moltitudine di aspetti, tanto da meritare una nuova denominazione.
La prima, importantissima, è che hanno un sottosistema grafico (quello che menzionavo poc'anzi) che aiuta non poco la GPU ad elaborare i processi grafici.
Inoltre presenta un processo a 32nm a differenza dei 45nm dei Core 2, cosa che li rende più soggetti al raffreddamento (risparmiando in termini di watt per refrigeratori e ventole). Apportano un nuovo livello di cache L3, in modo da avere una gerarchia più ramificata e complessa, con migliore potenza di calcolo. 
Essenzialmente sono CPU dual-core con clock dai 2.5ghz ai 3.4ghz pensate per la fascia più bassa dei PC. Offrono comunque prestazioni decenti per un utilizzo casual del PC: documenti Word, streaming di video e navigazione sul web.
Esistono 4 generazioni di questo CPU: 

- Clarkdale
- Sandy Bridge
- Ivy Bridge
- Haswell

Ovviamente sono in ordine di età: il Clarkdale è la primissima generazione, mentre Haswell è l'ultima generazione con maggiori ottimizzazioni sia dal punto di vista delle prestazioni che dal punto di vista energetico.

Intel Core i5



Questa è la fascia media dei processori Intel iX. È la diretta figlia del Core 2 Quad, generazione di processori dual e quadcore. Le novità apportate rispetto alla precedente generazione di processori sono bene o male le stesse apportate con il Core i3: hyperthreading, supporto di 3 livelli di cache, sottosistema video per le CPU dual core ed ovviamente il nuovo socket LGA 1156. Hanno anche queste un processo a 22nm, introdotto con la generazione Haswell. 
Il loro uso lo si può inquadrare nel gaming, dove non è richiesta tantissima capacità di calcolo, tanto quanto elaborazione grafica da parte della GPU. Sconsigliato invece l'uso per la computazione su più processi, o per lo meno, meglio optare per gli i7 per questi scopi. Resta comunque un'ottima famiglia di processori, molto performanti, sia per i modelli con due core (grazie al multithreading), sia, ovviamente, per i modelli quad core che, sebbene sprovvisti di un sottomodulo grafico, sono altrettando performanti, ma più adatti a processi di computazione.

Intel Core i7


Gli Intel Core i7 sono la reincarnazione dei Core 2 Quad e dei Core 2 Extreme di vecchia generazione. Sono CPU dual core, quad core ed esa core, molto potenti e pensati per essere la vetta del mercato. 
Sono perfette per il gaming e perfette per operazioni di computazione quale compilazione e rendering considerando anche il multithreading. I modelli quad core con tecnologia multithreading arrivano a simulare fino a 12 thread nelle versioni con 6 core.
Inutile dire che se cercate affidabilità, questi modelli sono quello che cercate. Anch'essi hanno un processo da 22nm e da 45nm, con frequenza di clock da 2.6 a 3.5ghz (unlockabili ed overclockabili).

Intel Core i7-Extreme



Anche i Core i7 Extreme, come i Core i7, sono figli dei Core 2 Quad e Core 2 Extreme, estremamente performanti e prestanti. 
Vengono fuori nella configurazione quad core o esa core, con clock da 2.0 a 3.46ghz, con processo a 32nm o 45nm, estremamente potenti ed estremamente affidabili. Anche queste sono overclockabili e sul mercato Intel, non esiste niente di meglio per la versione desktop, potete contare su queste CPU per qualsiasi utilizzo, che sia gaming, computing, renderizzazioni e quant'altro. 


Dunque, la mia scelta è stata Intel per due valide ragioni: la prima perché ho voluto cambiare dopo 7 anni di AMD e provare questa nuova generazioni di CPU, la seconda è perché trovo che possano offrirmi davvero prestazioni migliori rispetto AMD per l'uso che ho in mente di fare (compilazione, render e gaming).

Giuro che scelgo Intel solo per le prestazioni!


Ma ancora sono in fase di ricerca, se qualcuno di voi dovesse avere qualche consiglio basato sulla propria esperienza, io sono qui tutto orecchi ad ascoltarvi (o meglio a leggervi).

Oy vey!