venerdì 6 giugno 2014

Ommioddio nuovo update!


Eh come fate a non saperlo? Oramai se ne parla ovunque e se ne parla soprattutto nei migliaia di screenshots della segnalazione da parte del sistema dell'update stesso.

Questo non è un post in merito all'aggiornamento, ma più un post da vecchio bisbetico che si lamenta del figlio del vicino che gioca a calcio sotto casa e sbatte col pallone al portone della propria casa.

Sì perché in questa settimana Google+ è stata inondata da decine e decine di post, tutti uguali, tutti con la stessa dicitura:

"eh anche io ho ricevuto l'update"

Embè, se hai un Nexus o un Google Play Edition, cosa c'è da meravigliarsi? Google ha annunciato che pushava l'aggiornamento, non si è mica scoperto l'acqua calda!

Sia chiaro, non sono di certo contro gli update del sistema, che anzi, sono ben accetti, soprattutto quando apportano bugfix e aggiornamenti di sicurezza, senza scordare le nuove feature, ma questo 4.4.3 non è stato un granché.
È stato rivisitato graficamente il dialer e i contatti recenti, è stata leggermente modificata la barra di ricerca ed è stata introdotta la possibilità di mettere in pausa i download del Play Store.
E finisce qui la storia per i dispositivi che non sono un Nexus 5. Dopo di che è stato fixato il bug della camera per i dispositivi Qualcomm e qualche altro bug qui e là.
Insomma, è stata la classica minor release

Eppure su Google+, dopo un'attesa febbrile di una settimana, sembra essere esplosa una bomba ad orologeria, tutti che acclamano questa build, tutti che postano screenshot a manetta e tutti che mostrano orgogliosi questa nuova 4.4.3 esaltando velocità e leggerezza che sulla 4.4.2 non si vedevano.

COSA.
CAVOLO.
LEGGO.

Qui c'è una lista di cambiamenti dalla build KOH49T 4.4.2 e la build KTU84L 4.4.3, tutto nei minimi particolari. Niente di che. 
Torno a dire, non ce l'ho di certo con Google o col team Android, sia chiaro, è una minor release e la major release l'avremo questa estate o al massimo ad ottobre (4.5 o 5.0 che sia).

Semplicemente cerco di capire quanto e perché il fanboyismo stia influenzando le community android, accecando biecamente la mente di coloro che pensano che Google stia facendo cose straordinarie ad ogni mossa (seppur minima come questa) che compie.
Vedasi anche l'acquisizione di Nest. Google ha acquistato una società che opera nel settore dei rilevatori di allarmi antincendio e scoppia la allarmeantincendiomania.
Ovviamente non vado contro la mossa di Google (che è stata una mossa strategica per acquisire brevetti acquistando una società) bensì contro quella mentalità ottusa che spinge una persona ad osannare qualcosa/qualcuno aprioristicamente.

Giusto per ricordarlo come cronaca androidiana, a gennaio Chainfire scoprì un commit in AOSP dove si limitava l'accesso root alla partizione /data che, tradotta in tech for human beings significa che le applicazioni che installa l'utente, non possono muoversi liberamente come amministratori di sistema.
Cosa significa? Greenify, Clean Master, Root Explorer, Xposed Framework e compagnia bella diventeranno inutilizzabili. Ovviamente continueranno a funzionare come applicazioni senza permessi di root (quindi praticamente azzoppate), ma a che pro?

Sempre per onor di cronaca, sempre Chainfire segnalò ai developer che fanno dell'accesso ai permessi di root il pane per le loro app e ai developer di custom ROM, di trovare un workaround (soluzione per aggirare l'inconveniente) per questo problema introdotto da Google, cercando di far pushare l'installazione su altre cartelle invece che su /data. 

Cosa cerco di dimostrare? Che essere ottusi è una brutta bestia e questa febbrile corsa all'update è un'indiretta dimostrazione di quanto essere fanboy possa ledere alla lucidità e all'oggettività della persona e, restando in tema limitazione dei permessi, della libertà dell'utente.
Personalmente io non vedo differenze tra l'utente che esalta Google a priori e l'utente che pensa che la seconda venutà di Gesù sulla terra si chiamasse Steve Jobs.

Cosa propongo? Informatevi, studiate, leggete, confrontate e confrontatevi, provate, sperimentate e poi esprimetevi. Nessuna azienda farà nulla per voi senza avere qualcosa in cambio, qualcosa di ben più grande e prezioso di quanto riceviate voi da essa. Che sia denaro, che siano informazioni, che sia qualcos'altro, sono gli interessi a muovere la volontà della gente. Siate oggettivi e siate curiosi o per dirla a mo' di Steve Jobs:

Be objective, be curious!

PS. è ovvio che la vicenda degli screenshot è solo una scusa per parlare dell'argomento fanboyismo, le community son fatte per condividere e lo screenshotting è una via di condivisione, non ho niente contro le persone che si dimostrano propositive.