lunedì 18 agosto 2014

Come avere Netflix in Italia [Aggiornato]


A quanti di voi piacciono le serie TV? E suppongo vi piacciano anche i film? No? Nooo? Ok, chiudi allora questa finestra e ci si rivede col prossimo articolo tech. Ciao!


Niente, lasciate stare, sono solo ancora gonfio di rabbia perché, dopo aver pianificato questa guida, mi sembrava di vedere tutto sfuggire a causa di un servizio scrauso che, purtroppo per me, stavo per proporvi. 
Torniamo a noi e a quelli che son rimasti a leggere perché amano più telefilm di quanto si annoiano a leggere i miei articoli. Partiamo subito alla grande.
Netflix, cito Wikipedia (perché la mia definizione si ridurrebbe a "è una figata") è una società statunitense nata nel 1997 che offre un servizio di noleggio DVD e videogames su internet e dal 2008 offre anche un servizio di streaming online accessibile tramite abbonamento.
"Ma Klaas, come mai di tutto il discorso hai grassettato solo la parola statunitense?"

Lascerò che sia l'illustre Yotobi a parlare per me attraverso un episodio del suo Mostarda:



Per chi fosse su una connessione 3G e non vuole usare mega preziosi, ve lo riassumo: Netflix è un servizio di streaming di show (film, serie tv, teatro, spettacoli vari) statunitensi, in lingua originale (con possibilità di subbare in inglese) non disponibile in Italia, perché in Italia si va affermando il servizio Infinity, ispirato, per l'appunto a Netflix, ma con un palinsento molto più povero e molto molto più costoso.
Sì, perché Netflix è a pagamento, per ben 6€, o meglio, 8$ al mese è possibile stare davanti allo schermo 24h/24h 7 giorni su 7 e senza pubblicità.
Per Infinity il discorso è un po' diverso, ma è un servizio ancora acerbo.

"Sì ma non divagare Klaas, se non è ancora disponibile in Italia perché diamine ce ne stai parlando?"

Ed avete anche ragione, ecco infatti la schermata che si presenta davanti collegandosi alla home di Netflix.




Ed è qui che entra in gioco il titolo del mio blog Tech for human beings, perché è possibile aggirare questo scherzetto che ci hanno fatto gli americani con un semplice trucco.
Basterà infatti cambiare il proprio IP con uno statunitense utilizzando un proxy e dei DNS stranieri per instradare la connessione.
Ecco che entra in gioco Unlocator, un comodo proxy che, previa registrazione gratuita al proprio sito, aggirerà il blocco. Registratevi e avrete già l'ip settato negli Stati Uniti, dopo di che dovrete settare i DNS con i loro.




Illustrerò di seguito la procedura sia per Linux che per Windows:

Fase 1

Aprite il vostro centro connessioni e condivisioni, selezionate la vostra connessione e modificatela.


Centro connessioni di Ubuntu 14.04


Centro connessioni di Windows 7


Fase 2

Recatevi nella scheda "Impostazioni IPv4".


Impostazioni IPv4 su Ubuntu 14.04
Impostazioni IPv4 su Windows 7
Fase 3

Settate il metodo dell'IPv4 in Automatico (indirizzi) e scrivete nello spazio dedicato i vostro DNS. Nell'immagine sono indicati i DNS di Google e OpenDNS, noi dovremo settare, invece, 185.37.37.37 e 185.37.37.185.

DNS di Google su Ubuntu 14.04
OpenDNS su Windows 7
Fase 4

Riavviate il pc.

Una volta riavviato il pc, aprite Unlocator e successivamente Netflix.



Inutile dirvi come iscriversi, però vi lascio qualche consiglio: 
- utilizzate email che siano Gmail o comunque qualcosa che termina in .com
- utilizzate la carta di credito Paypal come metodo di pagamento. Funziona alla grande e dopo un po' vi arriva la chiamata di un operatore del circuito che vi avvisa che è stata fatta una transazione statunitense per Netflix, ditegli che è tutto ok e andate avanti.
non utilizzate il conto online Paypal, soprattutto se avete collegata una Postepay al conto online, a me non è andato con 4 account differenti Paypal. 
- da evitare carte di credito italiane.
- vi chiederà uno zip code (l'equivalente del nostro Codice Avviamento Postale), dategliene uno statunitense, qui avete l'imbarazzo della scelta.

Fatto! Cominciate a guardare film a nastro.

Ah no aspetta, un ultimo problemino per gli utenti Windows e un problemone per gli utenti Linux. Andiamo con ordine.

Utenti Windows

È probabile che Unlocator non funzioni in questo momento e vi dia problemi di certificato SSL. Se così fosse ritornate ai DNS di Google e utilizzate l'estensione per Chrome e Firefox "Hola better Internet", settate la bandierina statunitense come nell'immagine qui sotto:



La pagina si ricaricherà automaticamente e vi restituirà l'indirizzo come se foste nel paese che avete scelto. Easy. Non ve l'ho consigliato sin da subito, perché in fase di registrazione a Netflix mi ha dato qualche problema, ma per guardare non ne da alcuno.

Secondo piccolo "problemino" per i Windows user: dovrete scaricare Silverlight (se non lo avete già installato). Fatto, cominciate a guardare le vostre serie TV preferite.

Utenti Linux

Aggiornamento del 10/10/2014: grazie ad un update pushato da Google, adesso Chrome fa girare nativamente sul browser il plugin necessario per far funzionare il player di Netflix, per cui i passaggi sotto sono superati.

Veniamo a noi, cari i nostri utenti Linux, penate insieme a me, proprio come ho penato io, perché la nostra ricerca dell'open source è la nostra croce.
Infatti, oltre al "problemino" di Unlocator che ho esposto nel discorso per i Windowsiani, per noi c'è il problemone che il Silverlight è closed-source ed ovviamente Microsoft se n'è sbattuto bellamente di fare il porting per Linux. Ovviamente Moonlight non va con Netflix, che ha deciso di adoperare solo il plugin proprietario di Microsoft.
Vi viene incontro compholio e la sua idea semplice, ma geniale: infatti, visto che non c'è alcun modo per avere nativamente Silverlight per Ubuntu, Debian e derivate, ha pensato bene di coniugare Wine, Firefox per Windows (modificato) ed il plugin Silverlight in un unico ppa:

sudo add-apt-repository ppa:pipelight/stable
sudo apt-get update
sudo apt-get install netflix-desktop

Terzo problemino se usate Hola e non Unlocator (nel caso quest'ultimo dia ancora problemi): per impostare Hola è necessario cliccare sulla sua icona che, nell'applicativo di compholio è coperto da una grossa X che fa da pulsante di exit. Questa X è stata pensata per fare da pulsante di uscita nella modalità a schermo intero (per simulare un riproduttore multimediale nativo), ma risulta più fastidiosa che utile. Non è comunque un problema grosso: cliccate col tasto destro del mouse su una zona vuota della toolbar e cliccate su "exit full screen mode". Dopo di che cliccate sul secondo tasto su uno spazio vuoto accanto ai pulsanti in alto e cliccate su "customize". Infine spostate la barra di ricerca di Google in fondo verso la X, in modo da dare spazio ai plugin per essere cliccati.


Un'immagine vale più di mille parole.
E finalmente potrete godervi Netflix! Io ho scelto l'abbonamento per due schermi e l'HD, così io e la mia dolce metà possiamo guardarci le nostre serie TV anche da due dispositivi diversi senza limiti, in fondo costa soltanto 1$ in più, meno di 1€.

Ah, utenti Android, ho pensato anche a voi (noi)! Infatti l'abbonamento prevede anche la visione di serie TV da smartphone o da tablet che sia, ma purtroppo ciò prevede la presenza dell'app ufficiale di Netflix che, indovinate un po'? Non viene resa disponibile per il mercato italiano, perché ovviamente il servizio non è pensato per l'Italia.
E qual è il problema? Essendo totalmente gratuita non ci sono particolari problemi nel condividerla, negli store alternativi c'è, compreso Aptoide, ma nel caso vi scocciasse usarlo, eccola a voi qui. Ah, dovrete fare uso di "Hola better internet" anche voi, ma nessuna paura, esiste la comodissa app che trovate sul Play Store qui.

Utenti Chromecast (compreso me), ho buone notize anche per voi! È possibile mandare in casting direttamente sulla Chromecast. Io ci ho provato, ma purtroppo non sono ancora riuscito per qualche problemino di timeout di connessione, ho paura che si renda necessario modificare l'IP della Chromecast e probabilmente sarà necessario ottenere i permessi di root su di essa (cosa che ancora non ho avuto il bisogno di fare). Vi aggiornerò in futuro, magari con un articolo dedicato.

Insomma, spero che vi piaccia questo servizio e che tutto vada bene seguendo questa guida, se avete problemi, non mancate di farmi sapere e vedo se riesco ad aiutarvi.

Buona visione!